La storia di Mirko

SAM_0597_1

Ciao sono Beatrice ho 32 anni e sono della provincia di Brescia. Mirko è il mio primo figlio e quando alla morfologica tutti contenti abbiamo saputo che era un maschietto che gli organi andavano tutti bene eravamo felicissimi poi la ginecologa ci ha fatto sedere e ci ha parlato della labioschisi……è stato un colpo io mi sono sentita male hanno dovuto farmi sdraiare,non sapevamo nulla di questa patologia e la ginecologa ci ha parlato di possibili malattie cromosomiche. Ho così deciso di fare l’amniocentesi anche se la traslucenza nucale fatta a tre mesi di gravidanza andava bene. Ho passato giorni d’inferno al pensiero di perdere il mio bambino o di trovarmi difronte alla scelta di abortire o no. Poi per fortuna sono state escluse malattie cromsomiche e così più sereni abbiamo iniziato ad informaci ovunque sulla labioschisi. Purtroppo fino alla nascita non sapevano garantire se interessava o no il palato quindi ci siamo portati questo dubbio fino alla nascita.
Grazie a Lucio abbiamo avuto molte informazioni e all’ 8° mese di gravidanza siamo andati a Pisa dal Prof Gatti x un colloquio che ci ha dato ulteriore forza… La gravidanza è poi proseguita bene . Il 23 gennaio 2011 è nato Mirko, un bel bambinone : 52 cm e 3,5 kg……. Appena nato gli hanno fatto i soliti controlli e dopo mezz ora era attaccato al mio seno.  Tutte le mie paure sull’allattamento sono svanite subito. La schisi di Mirko interessava solo il labbro.
Al nostro rientro a casa abbiamo mandato una foto di Mirko al Prof. Gatti che poco dopo ci ha chiamato…. Mirko è stato operato a 2 mesi e mezzo,non posso negare che sono stati giorni duri ma questi bimbi hanno una forza incredilie dopo un ora dall’intervento Mirko era attaccato al seno e dopo tre giorni eravamo a casa.
Il nostro era un caso semplice e con un intervento si è risolto tutto ma abbiamo visto bimbi con labiopalatoschisi complete che hanno ottenuto un risultato fantastico.
Ora Mirko ha 8 mesi pesa 10 kg, mangia le sue pappe senza problemi, nizia a dire mamma e papà ed è una gioia incredibile che ricompensa quel periodo di preoccupazione.
Un grazie di vero cuore a Lucio e a tutte le persone che ci hanno dato preziosi consigli
Per chi ora aspetta un bimbo con labiopalatoschisi resto a disposizione per qualunque cosa ( cell 338.2283512). L’aiuto che io ho ricevuto è stato fondamentale e ora vorrei essere io d’aiuto a quei genitori che come noi sono spaventati difronte a questa patologia.