Facciamo chiarezza sui termini


I termini usati per questa patologia sono innumerevoli, alcuni più o meno tecnici. Proviamo a fare ordine per capire quello che leggiamo nei vari siti che si trovano su internet.

Schisi significa fessura e può essere destra, sinistra o bilaterale.

Cheilo e Labio significano labbro.

Gnato sta per osso mascellare.

Palato sta per palato duro e/o molle. Quindi, da questa terminologia vengono fuori le diverse definizioni, molte delle quali coincidono tra loro.

Labioschisi e Cheiloschisi sono la stessa cosa e cioè una schisi che coinvolge solo il labbro.

Cheilognatoschisi è una labioschisi che coinvolge anche l’osso mascellare (e a volte si trova anche con il termine Labiognatoschisi).

Cheilognatopalatoschisi è una labiopalatoschisi completa che comprende labbro (chelio), osso mascellare (gnato) e palato (duro e/o molle).

Poi ci sono, per ogni voce, quelle monolaterali (sinistre o destre) e quelle bilaterali.

Nel gergo più popolare si utilizza anche il termine “labbro leporino” che prende un po’ tutto ciò che coinvolge il labbro e viene spesso utilizzato anche impropriamente.

La stessa cosa vale per il termine “gola lupina”, ma che è davvero in disuso.

  • I NOSTRI BIMBI

    FOTO

  • RACCONTI
  • INIZIATIVE

    CONCRETE